L’autonomia? È disuguaglianza certificata

Nella proposta del ministro Valditara sulle risorse per la scuola c'è la matrice dell'idea di autonomia del governo Meloni: un federalismo che certifichi le zone depresse e gli costruisca un ecosistema intorno per non "danneggiare" gli altri. Disunire l'Italia per renderla più facile da governare

Dante era sì un conservatore ma finitela di scambiare la storia con le larve della storia

Non si spegne la polemica sull'uscita del ministro della Cultura, Sangiuliano. L’uso delle categorie moderne di destra e di sinistra è anacronistico, oltre che scorretto. L’autrice ricorda allora la lezione di Antonio Gramsci che diffida dei “professori rimminchioniti che si fanno delle religioni di un qualche poeta o scrittore e ne celebrano degli strani riti filologici”

Resistenza, altro che resilienza

Se ne sono fregati del sanguinario e illegittimo decreto del ministro dell'Inferno Piantedosi e hanno fatto ciò che contraddistingue l'uomo: salvare gli uomini in difficoltà

IN EDICOLA

Editoriale
La fine dei religiosi
di Simona Maggiorelli

Chi si arricchisce, spudoratamente, con la vendita di armi e sistemi militari

Mentre è in corso il dibattito nazionale ed europeo sul nuovo invio di armi all'Ucraina escono i dati del rapporto Sipri sulla produzione mondiale di armamenti e servizi militari: il 78,2% è controllato da multinazionali dei Paesi Nato e dei loro alleati

Il senso per i golpisti pro-Bolsonaro di Carlo Cauti, l’uomo di Meloni a Brasilia

Breve ritratto del coordinatore della comunicazione di Fratelli d’Italia per il Sud America, secondo il quale il governo Lula avrebbe favorito deliberatamente gli attentati terroristici dell’8 gennaio

Il discorso di Liliana Segre per la ricostituzione della Commissione contro intolleranza e razzismo

Con 157 voti favorevoli, nessun astenuto e nessun contrario, il Senato ha approvato la ricostituzione della “Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio e alla violenza”, organismo fortemente voluto, nella scorsa legislatura, dalla senatrice a vita Liliana Segre. Pubblichiamo qui il suo intervento in Aula di giovedì 19 gennaio, con il quale ha motivato l'importanza di proseguire sulla scia del lavoro fatto

Mašen’ka, il romanzo acerbo e più intimo di Nabokov

Mentre aspetta in un’ansia crescente l’arrivo di Mašen’ka, la donna che è stata il suo primo amore e che oggi è la moglie di un altro, Ganin rivive la stagione trascorsa con lei, da adolescente

Dante fondatore del pensiero di destra? Quante fandonie

Secondo la vulgata di governo esisterebbe un'identità italiana, mono-linguistica e cristiana che si ritroverebbe in Dante. Ma oltre al dubbio che la lingua di Dante sia “autenticamente” italiana è importante ricordare quanto ibrido e poliglotta sia in realtà il poema che ha scritto

L’Africa di Emergency raccontata da Monika Bulaj

L’isola della Giudecca, a Venezia, si distingue dagli altri quartieri della città lagunare. Qui, nella sede veneziana dell'Ong, fino al 27 gennaio è possibile visitare la mostra di fotografie "All’ombra del baobab", dedicata alle attività dell'organizzazione fondata da Gino Strada nel continente africano

Accordo “gratuito” Inps/Caritas, quando la smentita è una fake news

Il quotidiano dei vescovi smentisce cose che non abbiamo scritto pur di spostare l'attenzione dal vero "bersaglio" della nostra inchiesta sul progetto Inps per tutti. Ecco la nostra risposta

Cosa resta dell’assedio di Goražde

Memorie di chi la Jugoslavia l'ha vissuta, in pace e in guerra, di chi ha sperimentato le conseguenze del conflitto, di chi vuole cambiare il suo Paese e di chi, invece, vuole solo scappare da quei luoghi, asfissiato da un futuro senza prospettive. Sono la materia prima della nuova opera di Andrea Caira, "Un tetto e due scuole", di cui vi proponiamo un estratto dedicato a come viene conservata la memoria della resistenza nella città bosniaca di Goražde