I fatti storici, veri o presunti, ormai dilagano in rete. Analizzare questo fenomeno di manipolazione è utile agli studiosi per comprendere il rapporto che i contemporanei hanno con il loro passato
Abbiamo (finalmente) imparato la lezione delle pandemie? Come affronteremo la prossima? Ne parliamo con il saggista e divulgatore scientifico, autore di “Senza respiro”
«Dopo l’invasione russa in Ucraina, Pechino è stata capace di parlare al sud del mondo, proponendosi come guida alternativa a quella degli Usa», dice la giornalista e sinologa Giada Messetti autrice del libro "La Cina è già qui”
«La specie umana è una specie migrante» dice il genetista dell’Università di Ferrara Guido Barbujani che abbiamo incontrato in occasione del suo intervento al Festival delle Scienze di Roma. «A chi parla di difesa delle “nostre” radici risponderei che le radici le hanno le piante»
Obbligo di ascoltare il cuore del feto per le donne che abortiscono e status di persona per l’embrione sono misure già in vigore in alcuni Stati Usa. «Si fondano sulle stesse idee antiscientifiche della destra italiana al governo» avverte la ginecologa Anna Pompili
Tre migranti sono partiti dalla Nigeria e arrivati in Spagna viaggiando per undici giorni sul timone di una petroliera. La vicenda ha guadagnato le prime pagine e stimolato una maggiore empatia rispetto ad altre storie di migrazione, che però quasi sempre sono altrettanto drammatiche
Ripubblichiamo un articolo di Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore ischitano scomparso nel 2020. Nel testo viene ricostruito il problema degli abusi edilizi, all'epoca del "decreto Morandi". Un'analisi amara della situazione dell'isola, fortemente a rischio sismico e idrogeologico
Reportage nei paesi sempre più spopolati della Basilicata dove l'arrivo di rifugiati rappresenta un importante fattore di cambiamento sociale e umano. Ecco le voci di chi si sta, e ci sta, costruendo il futuro
L'Alleanza contro la povertà lancia l'allarme sull'abolizione del Reddito di cittadinanza voluta dal governo Meloni: la logica non deve essere quella di tagliare una misura fondamentale per garantire una vita dignitosa, ma di renderla più efficace. Così si rischia la tenuta sociale del Paese, dicono le associazioni
La Conferenza episcopale italiana ha presentato il primo report sui casi segnalati presso le Diocesi negli ultimi due anni (89) e per la prima volta rivela il numero dei fascicoli aperti presso la magistratura della Santa sede dal 2001 (613). Ma qualcosa non torna. Che fine hanno fatto i sacerdoti pedofili condannati?