Mentre resta al palo la messa in sicurezza del nostro territorio, prosegue senza sosta la corsa dell'Italia agli armamenti per rispondere alle esigenze della Nato
Dall'invasione tedesca del Belgio nel 1914 all'aggressione russa contro l'Ucraina nel 2022 poco o nulla è cambiato in termini di propaganda militarista: alla base c'è sempre la negazione dell'identità delle donne prime vittime di tutte le guerre insieme ai bambini
La riforma Cartabia stritola i magistrati tra i numeri, i desiderata del capo del proprio ufficio e il compiacimento del foro. Come questi interventi possano snellire la macchina della giustizia è un mistero
La regia della loggia segreta di Gelli, i numerosi depistaggi, il ruolo dell’eversione di estrema destra. E quell’autobomba a Milano, due giorni prima dell'attentato terroristico alla stazione del capoluogo felsineo. Ripercorriamo la tortuosa vicenda giudiziaria con cui si è cercato di fare luce su uno dei più intricati "misteri" italiani
Il 13 marzo del 1964 a New York, nel quartiere New Gardens, Kitty Genovese rientrava a casa. Era tardi, le tre e un quarto di notte, e venne accoltellata Winston Moseley, che le corse dietro...
Il degrado del suolo è un fenomeno su cui bisogna mantenere alta l'attenzione, dice Lorenzo Ciccarese, esperto dell'Ispra. La perdita di qualità dei suoli produce la distruzione della biodiversità e influisce sull'effetto serra
Proponiamo ai lettori un racconto distopico sul potere globale e senza regole della finanza e sui suoi fedeli sudditi
Dopo anni di propaganda anti immigrazione e di fomentazione del pregiudizio razziale da parte della destra, nel nostro Paese la vita di un uomo nero vale zero, al massimo un video con il cellulare.
Al Cnel è stato presentato l’Osservatorio nazionale della condizione abitativa, previsto da una norma che risale al 1998. Un’occasione in cui sindacati e società civile hanno chiesto un rilancio concreto dell’edilizia residenziale pubblica. Abbandonata ormai da decenni
La propaganda dei partiti impegnati nella campagna per le elezioni del 31 luglio esclude dal dibattito politico la parità di genere e i diritti civili, mentre la carenza di infrastrutture mette a rischio soprattutto la salute delle donne. Associazioni e collettivi femministi cercano un cambiamento nell’instabilità del Paese