Il Binario 21 da cui partivano i vagoni piombati per Auschwitz, l’Hotel Regina sede delle SS, la Villa Triste dalle parti di San Siro, dove la banda Koch torturava i partigiani. Dal Binario 21 partì anche la senatrice Liliana Segre che insignita oggi di una laurea honoris causa dice "Il problema fu l'indifferenza, che non è legata al sole o al colore del mare, ma al buio delle menti"
«L’Italia è ancora uno Stato a sovranità limitata» dice l'autore di "Eccidi neonazisti".« La copertura dei responsabili delle stragi nazifasciste è continuata ben oltre la fine della dittatura». Il 27 gennaio a Arezzo parte il tour di presentazione del libro
Il 21 gennaio di cento anni fa moriva il rivoluzionario russo. In un nuovo libro Guido Carpi ne rilegge la figura e il pensiero, mettendone in luce i tratti originali, fuori dalla vulgata che lo ha liquidato come "anticipatore di Stalin"
Nel suo nuovo libro, "Fascisti contro la democrazia", lo storico ha ricostruito le biografie di Alrmirante e Rauti. Due personaggi, dice Conti, che incarnano «il profilo identitario di una comunità politica che si pone come obiettivo strategico la fine della Costituzione nata dalla Resistenza»
La guerra che ha come obiettivo i civili, in Palestina come in Ucraina, ci sconvolge, dice lo storico Giovanni De Luna, che nel suo nuovo libro s’interroga su cosa resta di quel Novecento che ci ha consegnato «l’ideale di una società basata sui valori dei partigiani e della Costituzione»
Comunista eretico, non approvò il patto Ribbentrop/ Molotov. Negli anni 70 fu contrario al compromesso storico tra il Pci e Dc. Per lui la Costituzione doveva avere una assoluta impronta sociale. Ecco perché il suo pensiero è quanto mai attuale