L'Occidente insiste nel suo approccio paternalistico e fallimentare da esportatori di democrazia, nonostante il disastro sia sotto gli occhi di tutti
Ora che il disastro è compiuto quali scenari geopolitici si aprono? E quali prospettive per le donne, le bambine, l'intera popolazione civile, gli operatori di organizzazioni umanitarie i traduttori, mediatori culturali e i loro familiari rimasti a migliaia senza protezione?
Oltre 20 anni di scelte sbagliate sempre all'insegna dell'imperialismo da esportare che viene rivenduto come esportazione di democrazia
Quando si dice che un certo nazismo (e fascismo) di ritorno è molto più di un'impressione forse si potrebbe guardare in Polonia
Per chi ancora non lo sapesse Claudio Durigon è un ex dirigente del sindacato di destra Ugl che, come è già accaduto, avrebbe svenduto il suo sindacato in cambio di un posto in Parlamento. Nelle...
Vaccinare i docenti non basta e il Green pass diventa pretestuoso, se la somministrazione non è accompagnata da altre importanti misure di supporto
Gli Stati Uniti considerano dittatura tutto ciò che è diverso dalla loro ideologia neoliberale e fanno leva sul bloqueo per gettare fango e discredito sul modello economico e sociale di Cuba. Washington ha violato più volte il diritto internazionale pur di affamare impunemente il popolo cubano al fine di creare una situazione di ingovernabilità
La differenza è tra la difesa legittima e la vendetta ed è su quel crinale che si misura la maturità di una democrazia. La retorica di Salvini e della Lega è da sempre quella del tifo organizzato, una posizione fideistica che ogni volta, tutte le volte, produce come riflesso incondizionato la difesa dell'uccisore
Secondo diversi leghisti, la legge Zan permetterebbe di fare sesso con animali, bambini e cose. Ciò nonostante, c'è ancora chi sostiene che sul testo si debba trovare un compromesso con le destre
Il centrodestra, in vista delle prossime amministrative e regionali, sta faticando ad individuare i propri nomi. Ma una soluzione coraggiosa e definitiva ci sarebbe: lasciar perdere