Breve ritratto del coordinatore della comunicazione di Fratelli d’Italia per il Sud America, secondo il quale il governo Lula avrebbe favorito deliberatamente gli attentati terroristici dell’8 gennaio
C'è il solito vizio di romanticizzare il boss. Quello che ci interessa è capire chi lo ha protetto così a lungo, con chi ha fatto affari, chi ha fatto eleggere, con chi ha riciclato i suoi soldi. Un po' di serietà, per favore, sull'antimafia
Che Paese è quello in cui gli atti di solidarietà verso i migranti vengono presi di mira dalle procure?
Di cosa ci occupiamo su Left di gennaio 2023
Le nuove norme varate dal governo Meloni non faranno altro che aumentare i morti nel Mediterraneo. Questo fa la propaganda della destra
Il regista dissidente curdo è riuscito ad arrivare in Europa dopo una drammatica fuga. Nell'intervista a Giuliana Vitali ricostruisce i lunghi anni vissuti in prigione e denuncia l'oppressione del regime turco nei confronti dei curdi. Ma confida nella forza dell'arte: «Esiste dall'inizio della storia ed esisterà finché esisteranno gli esseri umani»
Milano, ore 16,37. Tutto avviene in meno di un secondo. Il racconto dell'attentato neofascista alla Banca Nazionale dell’Agricoltura e dei depistaggi nelle indagini. La ricostruzione di un momento cruciale della storia italiana dal libro "Stragi d'Italia. Ombre nere. 1969-1980”
Immaginiamo quelli che in questi giorni stanno cercando un bambinello in porcellana per infarcire il presepe. Sulla Geo Barents ne è nato uno in carne, ossa e vagiti. Prendetevi cura di lui...
Violenza sessuale e manipolazione. Sono queste le pesanti accuse da parte di diverse suore della Comunità Loyola contro padre Marko Ivan Rupnik, gesuita, artista religioso, teologo e consigliere di papa Francesco. I fatti sarebbero accaduti sin dai primi anni 90. Non è escluso che il potente prelato sia stato già condannato dal tribunale della Compagnia di Gesù, ma sia i gesuiti che il Vaticano stanno provando a non far trapelare nulla. Sarebbe questa la trasparenza e la tolleranza zero invocata da Bergoglio?

Per niente sani

Si può dire che la legge di Bilancio di questo governo consiste in un taglio alla sanità (l'ennesimo) dopo una pandemia. Una scelta irresponsabile e dannosa