Scrive la prestigiosa rivista The Lancet che a Gaza sono state uccise più di 37mila persone dall'esercito israeliano. E che le morti indirette causate dalla guerra sarebbero altre 186mila
A pochi mesi dalle elezioni che possono riconsegnare gli Stati Uniti nelle mani di Trump, il nuovo ordine mondiale sta cambiando. E il ruolo della Cina, con la sua continua capacità di innovazione in campo economico, sta diventando preminente
Il leader nazionalista alle ultime elezioni ha vinto ma non ha ottenuto la maggioranza assoluta. Un governo più debole per l’India potrebbe favorire Pechino nella sfida per la leadership del Global South. Anche per questo Modi oggi è in Russia per incontrare Putin?
L’immigrazione accende la campagna elettorale in un Paese dove il razzismo è ancora molto presente. Da un lato, Trump criminalizza gli stranieri, proponendo chiusura dei confini e repressione. Dall’altro, Biden prima limita il diritto d’asilo poi annuncia un piano per regolarizzare 500mila immigrati
Gli Stati rurali hanno pagato la crisi più delle aree urbane e il loro voto è decisivo. In vista delle elezioni di novembre si è acceso un dibattito su una realtà sociale ed economica che per molto tempo è rimasta fuori dai radar
A quattro mesi dal voto il gigante nordamericano è sospeso tra il futuro incerto della democrazia e il rischio delle derive populiste. Specie dopo l'attentato a Trump. Quale futuro si prospetta?
Non più solo produttore di oggetti a basso costo, la Cina oggi è all’avanguardia nel produrre merci ad alto contenuto tecnologico e punta ad assemblare le auto elettriche in Europa per bypassare i dazi
Lo scontro oggi non più tra i cosiddetti populisti e i tecnocrati neoliberali. Ma tra chi vuole affrontare il tema del superamento dell’ordine neoliberale e quei tecnocrati che vogliono salvarlo cercando l’alleanza con i neofascisti. La battaglia che si sta svolgendo Oltralpe sarà decisiva per tutti noi
Una gigantesca questione sociale ormai tocca anche Francia e Germania che si ritenevano al riparo dalla crisi. Anche come conseguenza delle guerre crescono malesseri profondi e suscitano paure che la destra riesce a interpretare anche per l’assenza di alternative credibili. L'agenda strategica varata dal Consiglio d'Europa a fine giugno appare totalmente staccata da questa realtà
La lotta all’antisemitismo (di facciata) è utile a Bardella per sdoganare un suprematismo nei confronti delle altre etnie. La difesa del popolo ebraico (bianco e influente) consente di accelerare sullo spauracchio dell’islamizzazione