Per la più antica banca del mondo, il Monte dei Paschi di Siena, si prospetta ormai la strada obbligata dell’acquisizione da parte di Unicredit. Una fusione che richiede un intervento pubblico, per il momento, di circa 8 miliardi di euro. E che comporta la perdita di migliaia di posti di lavoro
Nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, come ha rilevato l’economista Gianfranco Viesti, risultano investiti per il Sud 35 miliardi invece degli 82 annunciati. Il resto arriverà attraverso la partecipazione a bandi. Ma così la rinascita si allontana
Il presidente della Repubblica può espropriare per decreto il brevetto di una azienda privata in caso di emergenza o di rischio per la pubblica sicurezza. Come mai né Conte né Draghi hanno pensato a “confrontarsi” con Mattarella su questa soluzione?
Confindustria e cattolicesimo sono due facce della stessa medaglia. E l'intenzione degli industriali di cavalcare economicamente l'"anno santo" celebrerà questa amalgama
L'eliminazione di filiali nelle zone "periferiche" del Paese comporta il licenziamento di migliaia di dipendenti e la cessazione di un servizio costituzionalmente garantito. L'allarme della Cgil
Le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza sono scarse e privilegiano la ricerca legata all’impresa privata. Non c’è stata la svolta rispetto al finanziamento della ricerca scientifica. E le proposte del “piano Amaldi”, sostenuto da molti studiosi, sono state disattese
In ottica green il Pnrr presenta alcuni aspetti positivi, come l’inserimento delle smart grid e delle comunità energetiche. Ma nel complesso non affronta le vere sfide della transizione ecologica. Sembra che nel governo il verde della Lega abbia ormai offuscato quello ecologista
Aumento dei ricavi per Amazon Europa che nel 2020 è arrivata a 44 miliardi di euro. Ma zero tasse. Si diceva che dalla pandemia sarebbe uscito un "nuovo mondo"... Ecco, per ora è esattamente come prima, con i ricchi sempre più ricchi. E una questione enorme politica che passa sottovoce
L’incagliamento della Ever Given ha ribadito la centralità del canale di Suez nell’economia mondiale. Ma così ne ha forse decretato il fallimento. Portando con sé anche i sogni di gloria del regime. E dando una nuova prospettiva alle antiche rotte di circumnavigazione dell’Africa
Secondo le indicazioni di Bruxelles, la quota del Recovery fund da destinare al Sud sarebbe dovuta essere del 65% circa. Ma la ministra Carfagna ha abbassato l'asticella al 50%. Il ministro Franco parla addirittura del 34%. Mentre, si salvi chi può, c'è chi torna a parlare del ponte sullo Stretto