Il Partito della Sinistra europea porterà all'attenzione del Parlamento Ue la questione delle morti di militari e civili causate dagli armamenti contenenti il metallo pesante e usati nei teatri di guerra e nei poligoni di tiro dalla Nato. Una strage silenziosa al centro di una battaglia giudiziaria in Italia
In tour dal prossimo anno e, si vocifera, con un disco in arrivo: torna la storica band che ha portato la rivolta femminile nel cuore del punk e rilancia la lotta per i diritti delle donne, con parole, suoni, e urgenze oggi più attuali che mai
Intervista al nuovo presidente del Partito della Sinistra europea. Che sulla guerra afferma: «Il nostro messaggio politico è: cessate il fuoco, negoziati di pace e ritiro delle truppe»
La free-climber, unica professionista iraniana, ha deciso di lasciare il suo Paese: «Quando Mahsa Amini è stata uccisa, ho detto basta di fronte a questa enorme oppressione. Ora voglio essere la voce del mio popolo che chiede diritti»
Il film di Santiago Mitre ricostruisce la vera storia del team legale che ha avuto il coraggio di indagare e perseguire la dittatura civico-militare argentina. Dando voce a vittime di torture e ai familiari di desaparecidos, troppo a lungo rimasti inascoltati
Chi inquina non paga: un report del Wwf dimostra che per una falla nel sistema europeo di scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra, più della metà sono state distribuite a grandi industrie e multinazionali sotto forma di "allocazione gratuita"
Guidano un taxi, si occupano di energia solare e di telefonia. Tre donne nella Striscia di Gaza si sono realizzate nel lavoro, nonostante i pregiudizi della propria comunità e le limitazioni dovute all'occupazione militare israeliana. Ecco le loro testimonianze
Condizioni di vita disumana, sfruttamento e resistenza attraverso l’arte. In Cina cresce una originale produzione poetica diffusa su internet ma anche in riviste letterarie. Gli autori spesso sono migranti interni, strappati dalle campagne e trapiantati in contesti urbani stranianti
Da una serrata pianificazione urbana alle conseguenze della politica zero Covid, lo scrittore Andrea Berrini ci racconta com’è cambiato il volto della città. E quanto ne hanno risentito tessuto sociale e produzione artistica
La Cina, maggior produttore mondiale di emissioni nel 2021, vira a velocità sostenuta sulle fonti rinnovabili. La meta è la decarbonizzazione nel 2060. «Un obiettivo difficile da raggiungere per chiunque, ma i cinesi sono gli unici a correre in questa direzione», dice Nicola Armaroli, dirigente di ricerca del Cnr