Potenziare il gratuito patrocinio per i meno abbienti. Depenalizzare reati risolvibili con una sanzione. Ripensare parti della riforma Cartabia. Ilaria Cucchi racconta a Left le sue idee per rendere la macchina giuridica italiana finalmente a misura di cittadino, anche di quelli più vulnerabili
«La giustizia deve essere garantita per tutti, nella stessa maniera. Soprattutto per gli ultimi. Ad oggi, i processi non sono a misura di persona poco abbiente. Perché gli avvocati costano, i medici legali costano, i periti costano. E non tutti abbiamo le stesse possibilità». L’incipit della nostra intervista a Ilaria Cucchi è già un manifesto…