Il nuovo Politburo del Partito comunista cinese è tutto maschile. Non accadeva dal 1997. Nonostante le dichiarazioni di Xi Jinping sulla questione di genere e una legge contro le discriminazioni, l’altra metà del cielo è esclusa dalle stanze del potere
Per la prima volta in venticinque anni, a comporre il Politburo non c’è nemmeno una donna. Non succedeva dal 1997 quando una pratica informale – una delle tante norme non scritte che regolano le dinamiche interne – aveva stabilito la presenza di almeno un membro in rappresentanza dell’“altra metà del cielo”. Ma il XX Congresso…