Il monetarismo e l’apologia del libero mercato costituiscono da decenni il pensiero unico e il codice di condotta delle classi dirigenti dell’occidente. Solo un grande piano di investimenti in riconversione ecologica e industriale, del valore di 500 miliardi di euro l’anno, assieme a un nuovo Statuto Europeo dei Lavoratori, a un salario minimo armonizzato, a un reddito di base e a un dividendo universale europeo, oltre all’immediata chiusura dei paradisi fiscali, possono salvare il continente dal “flagello del neoliberismo”.
Di “New Deal per l’Europa”, di #PrimaveraEuropea e del libro di Andrea Ventura si discuterà il 29 marzo 2019 presso la nostra redazione in Via Ludovico di Savoia 2b a Roma, ore 17.30

Per iscriversi all’evento o per l’accredito stampa, compilare la scheda qui a fianco