Libertà di stampa e potere politico, perché l’Italia rischia di finire come l’Ungheria

Dal caso Agi-Angelucci alla par condicio svanita alla Rai, gli esempi della concentrazione del potere mediatico messo in atto dalla destra è ormai evidente e ha avuto il merito di risvegliare dal letargo le opposizioni parlamentari. Quello che manca è una riforma di sistema che garantisca pluralismo dell'informazione e soprattutto il diritto di tutti i cittadini a essere informati

In fondo le odiano, le autonomie

il governo di Giorgia Meloni ha deciso di impugnare un provvedimento amministrativo della Regione Emilia Romagna che dava le linee di indirizzo alle Ausl, istruzioni tecniche su come dare seguito alle eventuali richieste di suicidio assistito

Leggere il passato per capire il presente. Un libro fondamentale di Davide Conti

il 26 dicembre del 1946 nasceva l'Msi, dai reduci di Salò, ma non era solo un'operazione nostalgia. All'indomani della Liberazione e prima che fosse promulgata la Costituzione nasceva un convitato di pietra che avrebbe pesantemente ipotecato la Storia della Repubblica

IN EDICOLA

Editoriale

Chi ha paura del conflitto sociale
Di Simona Maggiorelli

Cover Story

Armiamoci e pagate
Di Francesco Vignarca

È alta tensione tra Venezuela e Guyana per il territorio dell’Esequibo

Maduro ha lanciato un referendum nel territorio conteso. E di recente l'Assemblea nazionale venezuelana ha approvato una legge per annettere quell'area ricca di giacimenti di petrolio che Caracas reclama da oltre un secolo, mentre Georgetown stringeva rapporti sempre più stretti con Usa e Regno Unito. Per arrivare a un compromesso pacifico sono al lavoro diplomatici brasiliani

Ricordando Roberto Roversi, poeta partigiano

Scrittore e poeta, autore teatrale, in rapporto con Sciascia, Sereni, Pasolini e ribelle anche al mercato editoriale. Il Comune di Bentivoglio con l'Anpi lo ricorda con la mostra "Roversi partigiano, una resistenza prolungata nel tempo”

Il ministro che chiamava le macchine

Mentre a Torino uno sciopero di tutti i sindacati ha portato in piazza 12mila persone tra operai di Stellantis e studenti per chiedere lo stop dei licenziamenti e il rilancio di Mirafiori, il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso si è infilato in una polemica sul nome "Milano" dato a un'auto prodotta in Polonia

La giustizia riparativa: oltre la pena, per ricostruire fiducia e senso della collettività

Come si può riparare un danno, ricucire un legame sociale, dopo che è stato commesso un reato? E se si tratta di minorenni autori di reato quali interventi ipotizzare? Il tema sarà affrontato, con incontri e spettacoli, al Curae festival dal 16 al 20 aprile a Pontremoli. Ne parla una mediatrice esperta di giustizia riparativa, tra gli ideatori della manifestazione

Spesa sanitaria come esempio: la realtà e il percepito.

Il calo della spesa sanitaria rispetto al 2022 c’è stato eccome. Anche nel rapporto tra spesa sanitaria e Pil: si è infatti passati dal 6,7 per cento al 6,3 per cento. Ma la premier dice il contrario contro ogni evidenza. E nessuno la smentisce

La società-fabbrica e l’ecocidio globale

"Utopie realiste" è il titolo della Biennale Tecnologia, il festival del Politecnico di Torino che si svolge dal 18 al 21 aprile Pubblichiamo l'intervento dell'autore del libro "La società-fabbrica. Digitalizzazione delle masse e human engineering" che invita a una riflessione critica sul capitalismo digitale e la razionalità strumentale che lo impronta

Come Orbàn con i suoi giornalisti

«Il carcere per i giornalisti è un provvedimento incivile e denota la paura di questo governo nei confronti della libertà di stampa. Questa è l'orbanizzazione del Paese» ha detto Alessandra Costante, segretaria generale Fnsi, a proposito dell'emendamento di Gianni Berrino (FdI) al Ddl Diffamazione

“La magistratura accerterà i fatti”, dicono

La frase è lì, bella piegata, pronta ogni volta che qualcuno muore sul lavoro. E ogni volta è spesso, spessissimo, tre morti al giorno come un tassametro che scende in un’auto parcheggiata sotto casa. Solo che qui scendono i morti, mica i soldi