belgrado

Balcani, sulle rotte dei rifugiati

I Balcani si muovono al ritmo della costruzione dei muri e delle tensioni tra stati vicini, delle frontiere che aprono e chiudono, dei migranti che chiedono di passare. Due gli scenari possibili: dalla Croazia i rifugiati saranno portati in Slovenia e da lì in Austria, escludendo quindi l’Ungheria dalle rotte, oppure la Serbia si accorda con la Romania che apre il confine e diventa il nuovo punto di passaggio.