Giannini

Salviamo la ricerca italiana: una petizione si rivolge all’Europa. Visto che il governo è sordo

«Ormai da 5-6 anni quando vado all'estero mi chiedono cosa stia succedendo in Italia. Qualcuno vi sta bombardando, dicono, perché arrivano un sacco di profughi». Giorgio Parisi docente della Facoltà di Fisica della Sapienza di Roma, intervistato da Radio Radicale qui, ha usato una immagine molto efficace per descrivere il disastro della ricerca italiana