L’anno prossimo sarà un anniversario tondo, ma non conta: sono 14 anni che si combatte in Afghanistan – molto di più in realtà, è dall’invasione Sovietica che il Paese non conosce pace. Qui sotto una cronologia breve. Mancano molti passaggi, morti, episodi gravi, incidenti, battaglie. Sono troppi per ricordarli: bombardamenti finiti male come a Kunduz, autobomba esplose in mezzo ai civili, raid in scuole dei talebani e uccisioni a freddo delle truppe straniere. E’ la guerra che implica tutte queste cose. E che difficilmente risolve: la decisione di Obama, che probabilmente lascerà in Afghanistan più truppe del previsto, è proprio li a dimostrarlo.

Commenti

commenti