La scorsa notte a Chicago centinaia di persone sono scese in strada per protestare contro gli abusi della polizia. Proprio ieri, durante una conferenza stampa, il sindaco della città Rahm Emmanuel e il capo della polizia avevano mostrato un video in cui si vede Jason Van Dyke sparare sedici colpi sul diciassettenne Laquan McDonald già ferito e steso a terra. Qui vedete due frame del video che postiamo in fondo a questo articolo (e che contiene immagini difficili da guardare)

Qui sotto alcuni video postati sui social

In summary… #LaquanMcdonald #Chicago #protest

Posted by Ibrahim Samra on Martedì 24 novembre 2015

La diffusione del video e la incriminazione di Van Dyke per omicidio segna una novità rispetto al passato: la polizia e la politica sembrano aver capito che il tema della brutalità e dell’uso spiccio di manette e pistole è diventato delicato e sempre meno tollerabile. Due anni fa Van Dyke nessuno avrebbe mostrato il video. Durante le manifestazioni sono state arrestate alcune persone, ma non ci sono state violenze e scontri. #BlackLivesMatter è diventata adulta ed è destinata a svolgere un ruolo nei prossimi anni.

Le immagini della protesta di Chicago

Diverso quel che è successo a Minneapolis dove da giorni BlackLivesMatters protesta davanti al quarto distretto di polizia per protestare contro la morte di un ragazzo afroamericano. Qui, per la seconda volta consecutiva, qualcuno ha sparato su chi protestava. Il giorno prima sono rimasti feriti in cinque, mentre ieri le pallottole non hanno colpito nessuno. La polizia ha arrestato quasi immediatamente le persone che avevano sparato: tre giovani di un sobborgo vicino alla città del Minnesota.

I video e le foto della protesta e della sparatoria

In summary… #LaquanMcdonald #Chicago #protest

Posted by Ibrahim Samra on Martedì 24 novembre 2015

Il video dell’uccisione di Laquan McDonald diffuso dalla polizia di Chicago

(contiene immagini che potrebbero urtare la vostra sensibilità)

Commenti

commenti