60 i soldati del Kenya uccisi in un attacco sferrato dai miliziani somali di al-Shaabab legati ad al-Qaeda contro una base di peacekeeper dell’Unione Africana (Ua) a Ceel Cado, nel sudovest della Somalia a circa 550 chilometri da Mogadiscio. Questi i numeri rivendicati dal gruppo islamico sulla propria radio online, gli al-Shaabab hanno fatto inoltre sapere che i propri uomini sono entrati nella base e dichiarato: «abbiamo preso pieno controllo della base». Bbc ha raccolto le testimonianze dei residenti nelle vicinanze della base che sembrano confermare e dichiarano di aver sentito un’enorme esplosione (probabilmente un primo attacco bomba per entrare nella base) a cui è seguita una pesante sparatoria. «Abbiamo poi visto un combattente di al-Shabab in città. – hanno continuato gli abitanti sentiti telefonicamente da Bbc – Abbiamo anche visto i soldati keniani che fuggivano dal campo.Al momento il campo è nelle mani di al-Shabab . Possiamo vedere auto militari in fiamme e soldati morti dappertutto. Non ci sono vittime civili ma la maggior parte delle persone sono fuggite alla città».
Alcune immagini che stanno documentando quanto accaduto via twitter:

Una cartina per capire il terrorismo jihadista in Africa

Commenti

commenti