C’è una bella mappa online che compara il numero di negozi dove gli americani possono compare armi al numero di Starbucks (la vedete qui sopra come immagine, la trovate qui per giocare con i dati), la catena di caffè che troviamo in ogni angolo d’America. «L’idea era quella di mostrare come e quanto fosse pervasiva la presenza di armi nel Paese e per farlo abbiamo deciso di comparare il dato con quello di qualcosa alla quale ciascuno è abituato, gli Starbucks». L’hanno prodotta quelli di 1pont21 interactive per mostrare questa realtà e fare una campagna sul tema mostrando i dati.

Nella loro analisi, quelli di 1point21 Interactive hanno scoperto che ci sono sei venditori di armi da fuoco per ogni per ogni Starbucks (che negli States erano 10.843 nel 2013). I venditori di armi sono anche più dei negozi di alimentari (37.716 nel 2014), dei McDonald (14.350 nel 2014), e dei caffè (55.246 nel 2016). Se poi sommiamo anche i venditori di pistole d’epoca, i produttori e gli importatori, tutti gli imprenditori coinvolti nella vendita, insomma, arriviamo a 138.659 imprese. Circa 40mila in più delle scuole pubbliche, che erano 98.328 nell’anno scolastico 2011-12 e il doppio delle farmacie.

Commenti

commenti