Condividi

In un paese calabrese svuotato dall’emigrazione, è nata un’utopia. Riace ha deciso di accogliere i migranti che sbarcano sulle coste italiane. Oggi le case abbandonate sono di nuovo abitate e nel paese è tornata la vita.

In seguito all’arresto di Domenico Lucano, le registe e le produttrici di “Un paese di Calabria”, Shu Aiello, Catherine Catella, hanno deciso di condividere la loro visione di Riace per sostenere l’importanza del modello di accoglienza messo in atto dal sindaco e dai suoi concittadini, oltre che per proporre una riflessione sui cicli migratori. Denunciamo la criminalizzazione degli atti di solidarietà e accoglienza dei rifugiati in Italia, in Francia ed ovunque in Europa.

 

 

“Un Paese di Calabria” di Shu Aiello e Catherine Catella from BoFilm on Vimeo.

Commenti

commenti

Condividi