Condividi

In Spagna il clima elettorale è sempre più rovente in vista del doppio appuntamento delle politiche del 28 aprile e poi delle europee. Pablo Iglesias, qui nel video, continua la sua richiesta di verità rispetto allo scandalo delle “cloache di Stato”. Si è aperta infatti con clamore una inchiesta della magistratura su settori istituzionali che ai tempi del primo governo Rajoy avrebbero costruito e provveduto a diffondere dossier per infangare personalità politiche. Tra questi Iglesias, e Podemos, chiamati in ballo per presunti finanziamenti (dal Venezuela).

L’attacco a Iglesias e Podemos fu particolarmente “mirato” in quanto all’epoca dopo le penultime elezioni nazionali era in discussione un possibile governo tra i socialisti e Unidos Podemos che poi non si fece arrivando ad un secondo voto e poi al secondo governo Rajoy cui anche il Psoe diede via libera mentre il segretario Sanchez veniva defenestrato.

Poi Sanchez tornò, Rajoy cadde e ci fu la stagione del governo socialista appoggiato dall’esterno da Unidos Podemos prima della crisi e di questo nuovo voto. Iglesias chiede conto delle “cloache di Stato” a tutti i partiti. Anche al Psoe che pose questioni anch’esso a Podemos rispetto ad una cosa che ora si manifesta come appunto una “cloaca di Stato”. [Left eu]

 

Commenti

commenti

Condividi