La Cina, maggior produttore mondiale di emissioni nel 2021, vira a velocità sostenuta sulle fonti rinnovabili. La meta è la decarbonizzazione nel 2060. «Un obiettivo difficile da raggiungere per chiunque, ma i cinesi sono gli unici a correre in questa direzione», dice Nicola Armaroli, dirigente di ricerca del Cnr
Con 11,47 gigatonnellate di CO2, il 30% a livello globale, la Cina si è classificata come il Paese maggior produttore di emissioni del 2021, facendo peggio di Stati Uniti, India ed Europa messi insieme. Eppure i dati raccontano una realtà differente non appena si cambia prospettiva: se si considerano le emissioni pro capite, infatti, i…