Non è una sorpresa: a Roma, dal Giubileo in poi decine di strutture ecclesiastiche sono diventate alberghi (di lusso e non). Ma non si chiamano così, perché altrimenti dovrebbero pagare più tasse, si chiamano Case vacanza. Ieri il Papa ha detto che se i conventi sono alberghi dovrebbero pagare l’Imu. Forse i Radicali lo hanno preso in parola e hanno fatto una piccola inchiesta su quante siano, come sono e come funzionano queste spesso meravigliose strutture per accoglienza di turisti. Ecco il video dei Radicali, che hanno censito 300 strutture per 13mila posti letto

 [social_link type=”twitter” url=”http://twitter.com/LeftAvvenimenti” target=”on” ][/social_link] @LeftAvvenimenti

Commenti

commenti