«Il Calendario Pirelli del 2016 è un’altra cosa, scontenterà il maschio che è in noi», scrive il corrispondente da Londra de La Gazzetta dello Sport al momento della presentazione ufficiale. «E però le cose cambiano», aggiunge per fortuna il cronista. Eh, sì, le cose cambiano. E lo dimostrano anche le immagini delle donne immortalate dalla grande fotografa americana Annie Leibovitz. Che differenza tra le modelle dai corpi statuari e plastici degli anni passati! Queste immagini scontenteranno “il maschio che è in loro” ma parlano di una grande umanità, intelligenza e forza, catturato tutto ciò, anche nei volti delle donne più giovani. Umanità, intelligenza e forza e anche sensibilità che si vedono nei gesti di Annie Leibovitz, la grande fotografa americana con una lunga esperienza per Rolling Stone e Vanity Fair. È stata lei in una mattina del 1980 – poche ore prima che il musicista venisse ucciso – a scattare la foto di John Lennon nudo e abbracciato in posizione fetale a Yoko Ono completamente vestita di nero.

Schermata 12-2457359 alle 17.07.56

 

john-lennon-yoko-ono-rolling-stone.jpgEd è proprio Yoko Ono con una tuba in testa, occhialetti neri tondi seduta come Marlen Dietrich ne L’Angelo azzurro, una delle dodici donne importanti scelte dalla fotografa. «Donne che hanno fatto cose importanti» ha detto alla presentazione del calendario a Londra Marco Tronchetti Provera per spiegare il nuovo corso dei calendari Pirelli che già, negli ultimi anni, va detto, avevano segnato una discontinuità con il passato. Ricordiamo solo quello con le immagini di SteveMcCurry del 2013.

Donne importanti sono Patti Smith, poetessa triste, magrissima e dai capelli grigi che guarda intensamente, ma anche la giovane Tavi Gevinson, una delle trenta donne under 30 più importanti del mondo secondo Forbes. Ha 19 anni e nel 2008 ha fondato il blog Style Rookie che ha avuto un grandissimo successo. Lo stesso successo che ha ottenuto l’attrice cinese Yao Chen, che ha 35 anni e secondo Time è una delle 100 donne più celebri al mondo. Anche lei è una star dei social ma soprattutto è una paladina dei diritti umani. Nel calendario troviamo una donna che è invece una forza della natura: Serena Williams, la campionessa di tennis fotografata in tutta la sua potenza fisica. La poesia invece traspare dal volto dell’artista iraniana Shirin Neshat, ritratta con una collana magnifica e tessuti dai colori pastello. Le donne del calendario sono anche manager importanti, come Kathleen Kennedy presidente di Lucasfilm e collaboratrice di Steven Spielberg, oppure come Mellody Hobson, a capo di una società di investimenti. C’è anche la presidente emerita del MoMA newyorchese, Agnes Gund con la nipote adolescente Sadie mentre l’unica fotomodella, la russa Natalia Vodianova è ritratta da Annie Leibovitz con il figlio come fosse una modonna postmoderna. Le ultime tre donne “importanti” sono Ava DuVernay, la regista afromericana di Selma, l’attrice e sceneggiatrice Amy Schumer – forse il ritratto meno felice – e l’incredibile Fran Lebowitz, mentre fuma, naturalmente, essendo una opinionista che difende i fumatori.

 

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

 

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

 

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

 

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

 

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

© Annie Leibovitz | Calendario Pirelli 2016

Il video del Backstage

 

 

Commenti

commenti