“Walking the line”, “Sul filo del rasoio” è il webdoc che racconta la storia del controverso mega gasdotto che dal Mar Caspio dovrebbe portare il gas azero fino in Italia. Formalmente il suo scopo è quello di rendere l’Unione europea indipendente sul piano energetico da Ucraina e Russia, ma continuando a mantenerla legata allo sfruttamento delle fonti fossili. A tutto vantaggio delle grandi multinazionali del settore: dalla BP all’italiana Snam.

Il webdoc è prodotto e realizzato dal network europeo Counter Balance dall’italiana Re:Common e dall’inglese Platform.

I testi, le foto e i video del webdoc evidenziano i tanti dubbi delle Ong sui finanziamenti pubblici, segnatamente da Banca europea per gli investimenti e Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, in discussione per il progetto. Inoltre si racconta della la spinosa questione dei diritti umani in Azerbaigian, ma anche di quali sono le alternative concrete e già impiegate a un modello energetico ancora basato sullo sfruttamento dei combustibili fossili.

Commenti

commenti