Federica Guidi

Caso Guidi, così i signori delle fossili (al governo) boicottano il referendum

Assieme alle ombre sugli appalti per l’infrastrutturazione del giacimento Total di Tempra Rossa, ci sono i sei arresti per traffico e smaltimento illecito di rifiuti al Centro oli dell’Eni di Viggiano, con 60 indagati e la sospensione dell’estrazione di petrolio in Val D'Agri. Oggi l’influenza dei giganti del petrolio sulle scelte governative si è tramutata nel freno alle rinnovabili e all’efficienza energetica e nella posizione astensionista del maggior partito del Paese

Matteo, Maria Elena e la banda del buco (anche in mezzo al mare)

Renzi e i suoi hanno pensato bene di scusarsi dicendoci quanto sia grave che la ministra Guidi non abbia detto "chi era il suo fidanzato". Giuro. Un'accolita di paninari cresciuti ministri e presidenti del consiglio. Una cosa così. Rileggetevi le parole convinte del PD e del governo che ci spiegavano come la "questione trivelle" sia un vezzo di gufi e ambientalisti