federico tulli

Chiesa e pedofilia, tolleranza zero contro il Concordato

Il Concordato con il Vaticano limita fortemente nelle indagini la magistratura italiana con il rischio di impedire l’esercizio dell’azione penale nei confronti dei sacerdoti sospettati di pedofilia e dei vescovi che insabbiano le denunce, con evidenti rischi per l'incolumità dei bambini che frequentano parrocchie, oratori, seminari minori, scuole cattoliche etc. La garanzia di impunità per i preti pedofili è intollerabile per un Paese laico e civile ed è ora che Stato e Chiesa ne prendano atto

Stefano Incani (Uaar): Viviamo in uno Stato ipotecato dalla Chiesa

L’Unione degli atei e degli agnostici razionalisti festeggia 30 anni di attività di promozione sociale e di tutela dei diritti dei non credenti e della laicità. Siamo andati a intervistare il segretario: «In un Paese normale non ci dovrebbe essere bisogno del nostro lavoro. Un personaggio pop come Bergoglio ha dato nuova linfa al confessionalismo più retrivo».