Condividi

Un solo media consiglia senza mezzi termini ai tedeschi di rimanere a casa. Una necessità che la politica e le istituzioni, a livello nazionale e locale, ancora non hanno del tutto chiara. Come in Italia tre settimane fa…

Non è facile commentare cosa sta accadendo in Germania in questi giorni. Molte decisioni sono state prese tra venerdì 13 e sabato 14 marzo per rallentare la diffusione del nuovo coronavirus e molte dichiarazioni sono state rilasciate da esperti e esponenti della politica. Ma è innegabile il divario tra certe dichiarazioni allarmanti da una parte e la mancanza di misure conseguenti dall’altra. Mi riferisco ad es. alle parole con cui la Merkel ha detto che il coronavirus è talmente contagioso «che il 60-70% della popolazione ne sarà infettata, per cui non si tratta di evitare il contagio, ma di rallentarlo il più possibile». A queste parole hanno fatto seguito altre inquadrabili come una serie di appelli comportamentali: «Evitate dove possibile i contatti sociali, annullate anche gli eventi con meno di mille partecipanti, la funzionalità dello Stato deve essere preservata, il cuore centrale dell’economia deve continuare a funzionare».

Dopo di che attraverso i media si può leggere della decisione di chiudere le scuole lasciata ai singoli stati federali, del tentativo fallito di formulare delle linee guida unitarie a livello nazionale, del consiglio dato dal ministro della Salute Spahn agli ospedali di rinviare le operazioni pianificabili per preservare i posti letto a pazienti con Covid-19, di possibili “restrizioni” nell’esportazione verso altri Paesi di dispositivi di protezione personale e mascherine; infine, di varie misure proposte da una task force di economisti per porre riparo a una, a quanto pare inevitabile, recessione economica (iniziata comunque già prima dell’epidemia in corso) ed evitare licenziamenti. Queste e altre più recenti informazioni che sto per darvi necessitano di un approfondimento.

Lo stesso divario “tra il dire e il fare” lamentato da molti giornalisti riguardo alle affermazioni della Merkel, è applicabile in…

L’articolo prosegue su Left in edicola dal 20 marzo 

SOMMARIO

Leggi e sfoglia online o con la nostra App
SCARICA LA COPIA DIGITALE

Commenti

commenti

Condividi