g8 genova

article placeholder

Ci sono leggi vere, e leggi quaquaraquà. Direbbe Sciascia

Nel disegno di legge italiano il reato di tortura è un “reato comune”, non un delitto del potere. Si colpisce «chiunque… intenzionalmente cagiona ad una persona a lui affidata… acute sofferenze fisiche o psichiche»: chiunque, cioè nessuno. Forse è meglio di niente, ha scritto il senatore Manconi, molto deluso per quello che hanno fatto del suo disegno di legge.