Dario Franceschini

Se un ministro dichiara guerra al patrimonio d’arte

Con la sua fatidica riforma Franceschini ha disarticolato il sistema delle soprintendenze. Ora Bonisoli ne completa l’opera mortificando le competenze dei professionisti dei beni culturali. Gli storici dell’arte escano dal silenzio, esorta il docente dell’università di Firenze, che con colleghi, archeologi, sindacalisti organizza un importante convegno il 5 marzo a Roma

Franceschini I, lo zar d’Italia

Musei, aree archeologiche e palazzi storici trasformati in location per feste di paese. Lavoratori ridotti allo stremo e privati dei loro diritti. Un codice di comportamento che vieta ai dipendenti del Mibact di fare dichiarazioni pubbliche. Così il ministro “valorizza" i nostri beni culturali