Dalla Romagna alla Sicilia, da Udine a Roma, attivisti e associazioni hanno dato vita a archivi multiculturali e biblioteche antirazziste. Aprire gli occhi sul volto feroce del colonialismo italiano in Africa e conoscere la cultura dei migranti sono i primi passi per costruire una società più inclusiva
«La sua analisi non riguardava solo le “plebi rustiche” da salvare, ma teneva presente i cambiamenti in atto», dice Stefano De Matteis, curatore della riedizione di Oltre Eboli. Tre saggi. Che racconta anche la “scomunica” di Togliatti e la rottura con Croce
Nonostante le negligenze di Bolsonaro nel proteggerli dal Covid, l’evangelizzazione genocida dei predicatori, la violenza di aziende minerarie e di agrobusiness, gli indios brasiliani continuano a lottare per i propri diritti. Grazie anche all’aiuto delle università. Come ci racconta l’antropologo Yurij Castelfranchi
Nella settimana dello sciopero contro Amazon e dei lavoratori della gig economy, ecco la storia di un ciclofattorino speciale. È il personaggio del romanzo "Candido" di Guido Maria Brera con i Diavoli. Ne pubblichiamo un estratto
In occasione del secondo anniversario dell'uccisione di Lorenzo Orsetti nel Rojava da parte di miliziani dell'Is, abbiamo incontrato suo padre Alessandro. Ecco cosa ci ha raccontato
Donna libera e coraggiosa, eroina della Resistenza. Questo fu la fotografa tedesca che con Robert Capa fece conoscere al mondo la guerra civile spagnola. Ora la sua vita è raccontata in un progetto del Mudec a Milano
Era il marzo del 1871 quando a Parigi nacque la repubblica in nome del popolo, la «nuova società», come scrisse Marx. In 62 giorni, prima di essere stroncata con una ferocia inaudita, quella rivoluzione dimostrò che le classi lavoratrici avevano una precisa idea di Stato laico e solidale
È in corso un grande processo interculturale, nonostante le varie narrazioni sovraniste. Così, artisti di origine africana approfondiscono le proprie radici culturali, il rapporto con i Paesi ex coloniali, le migrazioni. Una nuova e originale ricerca testimoniata da due mostre a Firenze
Il ritrovamento di un carro cerimoniale a Pompei è stato presentato con enfasi dal ministro Franceschini che ne ha magnificato le future prospettive turistiche. Ma il sito archeologico può essere un laboratorio per una nuova concezione del patrimonio culturale, fatta di studi scientifici, formazione, rapporto con il territorio
A colloquio con la senatrice Michela Montevecchi, ideatrice degli incontri Pillole di ArteScienza