Diritti

Fischia il vento…

La vicenda di Carola Rackete e il decreto sicurezza bis sono solo gli ultimi evidenti sintomi della criminalità delle politiche di governo giallonero, osserva Gino Strada. Ma c’è una larga fetta del Paese che rifiuta l’odio xenofobo. «C’è bisogno di un nuovo soggetto politico. Spero che nasca» dice il fondatore di Emeergency

Rapinatori di democrazia

Per tutta la durata del governo giallonero, Salvini - con l'avallo del M5s - ha lavorato per aumentare la percezione dell’insicurezza e giustificare norme che limitano libertà personale e diritti civili modificando l'assetto democratico. L'attacco frontale alla Costituzione si potrebbe completare con la riduzione del numero dei parlamentari, cavallo di battaglia di Di Maio