La guerra fa schifo ma anche dalle nostre parti qualcuno ce la mette tutta per riuscire a scivolare ancora più in basso. Giovedì la Guardia di finanza del Comando provinciale di Roma ha effettuato un'irruzione in...
Il 13 aprile un tribunale di San Pietroburgo ha ordinato la detenzione preventiva, almeno fino all'1 giugno, di Aleksandra Skochilenko, attivista del movimento Resistenza femminista contro la guerra. Skochilenko, arrestata l’11 aprile, è accusata del nuovo...
Anche la propaganda ha i suoi arsenali, che, come quelli militari, hanno bisogno di tempo per essere messi a punto. Cinquantuno giorni fa abbiamo assistito attoniti alla dichiarazione, in diretta tv, dell’invasione dell’Ucraina da parte delle...
Il fondatore di Tolo Tv, emittente che opera da vent'anni nel Paese, racconta al festival del giornalismo di Perugia la difficile convivenza con il regime di Kabul e il cambiamento che si avverte nella popolazione. «Dalle ceneri qualcosa di nuovo nascerà, i media sono il ponte con quello che verrà»
Nel quartiere di Gerusalemme Est si guarda con fiducia alla decisione dell’Alta corte di giustizia israeliana che ha sospeso l’ordine di sfratto delle famiglie palestinesi in favore di coloni. Ma è presto per cantar vittoria
Dopo diciotto mesi di totale chiusura, grazie anche alla mobilitazione della società civile di tutto il mondo, l’Ue riconosce la necessità di sospendere le licenze dei vaccini per immunizzare i Paesi poveri. Ma la proposta è al ribasso e nasconde secondi fini...
L'orrore compiuto a Bucha dalle truppe al comando di Putin è indicibile. È stato un eccidio di civili, con esecuzioni sommarie anche di anziani, donne e bambini. Di fronte alle immagini delle fosse comuni e...
Vicino alla città ucraina di Lutsk c'è un centro di detenzione per migranti finanziato anche dall'Unione Europea che sembra continui a trattenere un numero non precisato di migranti nonostante la guerra. Situato in una pineta...
In Italia 3,8 milioni di persone anziane vivono una condizione di vita non autonoma. Per anni il problema è stato ignorato, ora una rete di 50 associazioni ha presentato una proposta per istituire un Sistema nazionale di assistenza agli anziani non autosufficienti. Ecco come
Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina è ulteriormente peggiorata la condizione dei migranti extra-Ue che si trovano bloccati al confine tra Bielorussia e Polonia pur avendo diritto all’asilo e alla protezione umanitaria. Ovvero a ciò che è giustamente stato riconosciuto dall'Unione europea (e dalla Polonia) ai rifugiati ucraini. Il reportage di Nawal Soufi dalla foresta nei pressi di Kuźnica (Polonia)