Intervista a Luigi Contu, autore di "I libri si sentono soli": «Tra gli scaffali ho ritrovato un libro che mi regalò Enzo Tortora poco prima di essere arrestato. Una vicenda che ha disonorato la storia della giustizia e del giornalismo italiano»
Le nuove norme varate dal governo Meloni non faranno altro che aumentare i morti nel Mediterraneo. Questo fa la propaganda della destra
La politica dei commissari e il ricatto delle emergenze sono il contrario della democrazia. Anche sul piano energetico l'impianto nel porto toscano è una scelta sbagliata
Lo scrittore esiliato in Olanda parla della rivolta del popolo iraniano: «Non si può ottenere nulla con la violenza. I giovani lo sanno, a differenza dei mullah, che non capiscono nulla di arte, stuprano e uccidono»
Alla scoperta del patrimonio culturale dei berberi che celebrano Yennayr, il Capodanno, 13 giorni dopo rispetto al calendario gregoriano. Un popolo che continua a lottare nei Paesi nordafricani per i propri diritti
In Algeria lo scontro per il riconoscimento della minoranza amazigh è durissimo. I tribunali non esitano a condannare gli attivisti noviolenti del movimento di autodeterminazione della Cabilia all’ergastolo e alla forca. Una storia di feroce discriminazione di cui in Italia non si parla, denuncia Vermondo Brugnatelli, docente di Lingue e letterature del Nordafrica
Ieri terra di deportazione di milioni di persone, oggi Paese in cui gli orrori del passato si riverberano nei luoghi e nei volti. Per il Benin la tratta degli schiavi è una ferita mai rimarginata
La Costituzione non è un libro da spolverare ogni tanto con retorica e per far magari pulire la coscienza a custodi infedeli, ma un manifesto per la giustizia che, se attuato, può anche realizzare il diritto alla felicità
Istituti occupati, documenti e analisi della situazione economica e sociale. Con proposte di riforma della scuola dal basso. Così gli studenti italiani, da Milano a Roma, reagiscono alla politica del governo Meloni
La maggioranza degli inglesi e dei gallesi non è più credente. In Europa e America, ma anche in Asia e Africa, numerosi indicatori segnalano una diminuzione inesorabile dei credenti. E la religione cristiana attrae sempre meno giovani