Orari vessatori, ambienti oppressivi, imprenditori che non sanno valorizzare i dipendenti. Sono solo questi i motivi che spingono alle “grandi dimissioni”? Ne parliamo con lo psichiatra e psicoterapeuta Andrea Filippi, segretario nazionale Fp Cgil medici e dirigenti Ssn
Sempre più giovani rifiutano orari insostenibili, ambienti lavorativi inospitali, occupazioni che non li fanno sentire realizzati. E decidono di dimettersi. Questo fenomeno, The great resignation, è nato negli Usa durante la pandemia e si è propagato anche in Italia. Ecco perché
Due milioni di lavoratori in Italia si sono dimessi nel 2021. Sono dati del ministero del Lavoro. E il fenomeno delle dimissioni volontarie continua a crescere nel 2022 mettendo a nudo tutti i deficit di...
Prima del 2020 un lavoratore su 8 era in povertà lavorativa. Nel 2019 l’11,8% dei lavoratori italiani era a rischio di povertà, oltre 2,5 punti percentuali sopra la media europea. I working poor sono passati...
«Se i partiti smettono di occuparsi di politiche del lavoro spetta a noi fare ancor più politica per rappresentare chi vive del proprio lavoro», dice il neo segretario generale Fiom Cgil, Michele De Palma, nel fare il punto sulle vertenze in corso e sulla crisi socio-economica e ambientale
La spiazzante crudezza di un sistema di potere, di cui Mario Draghi è la massima espressione, che per tutelare gli interessi di una élite sta facendo piazza pulita dei principi della Costituzione, messa a nudo da Tomaso Montanari nel suo nuovo libro "Eclissi di Costituzione". Ne anticipiamo un brano
Nonostante i tentativi della big tech di stroncare la sindacalizzazione dei dipendenti, a New York è nata la Amazon labour union. Grazie al coraggio di Chris Smalls, un ex lavoratore licenziato ingiustamente, che ha creato la prima organizzazione sindacale interna negli Usa
Su 405 zone “rosse” dove il caporalato è particolarmente diffuso, ben 129 sono nel Settentrione. Lo denuncia la Flai Cgil in un report. «Il rischio è che la crisi dell’agricoltura legata alla guerra in Ucraina aggravi il quadro» dice il sindacalista Jean-René Bilongo
Le comunità di produzione e consumo di energia rinnovabile e i tanti progetti di autoproduzione agricola urbana dimostrano che in Italia esiste una società civile che si organizza per un nuovo sviluppo economico e ambientale sostenibile. Peccato che la politica non se ne renda conto
Il governo Scholz ha varato un aumento del salario minimo a 12 euro all'ora. E in Italia? Ancora niente, nonostante sia stata presentata una proposta di legge