«Facciamo il possibile per colmare un vuoto che dovrebbe essere di pertinenza di governi e istituzioni competenti» denuncia Nicolò Govoni, candidato al Nobel per la pace 2020 e presidente della Ong “Still I rise” presente in Grecia e altri Paesi interessati da flussi migratori
Pestato a sangue, il giovane della Guinea è stato rinchiuso in un Cpr. E qui si è ucciso
Il 65% dei migranti africani si muove all’interno del proprio continente. Meno di una persona su 5 sceglie l’Europa come meta finale. E di queste solo il 6% esce dall’Africa in maniera “irregolare”. Il 94% infatti lascia temporaneamente il proprio Paese per motivi di studio o lavoro
È fallimentare il bilancio della legge sulla regolarizzazione dei lavoratori dell’agricoltura e dell’assistenza domiciliare. Dopo un anno su oltre 200mila domande solo una su dieci è stata esaminata. Un incubo burocratico di cui è vittima chi già è meno tutelato
Il Nuovo patto sulla migrazione estende il modello hotspot sperimentato in Grecia e Italia. Alzando muri e negando il diritto d’asilo. Nessuna forza politica crede davvero in questa soluzione, ma è l’unica proposta sul tavolo. E ora rischia addirittura di peggiorare
Archiviata l'inchiesta sulla comandante Carola Rackete, tra i commenti scandalizzati dei giornali di certa destra sovranista. Un fatto è certo: in questi ultimi anni abbiamo assistito a un crescente tentativo di criminalizzazione della solidarietà, ma se mettiamo in fila i processi imbastiti contro le Ong vediamo che non c'è stata nessuna condanna
La questione dei migranti è tornata alla ribalta insieme a tutta la becera propaganda di certo salvinismo. E allora conviene chiarire alcuni punti e smontare qualche bugia, a partire da quella dell'invasione. Ecco alcuni numeri, tanto per chiarire
Oggi il soccorso nel Mediterraneo centrale è tollerato, ma le navi ong che sventano naufragi sono sottoposte a sequestro cautelativo per mesi. E il tratto di mare più pericoloso del pianeta resta deserto. La gente continua a morire nell’indifferenza dell’Europa. A cosa serve Frontex?
L’80% dei flussi migratori dei cittadini africani ha come meta un’altra zona dell’Africa. E a smentire definitivamente le fake news di chi parla di “rischio invasione dell’Europa” ci sono anche milioni di persone che si sono fermate stabilmente nei Paesi a nord del Sahara
Legittimare quella combriccola di assassini che vengono educatamente chiamati "Guardia costiera libica" è un esercizio retorico che dura da anni. E prosegue anche col governo Draghi