Un volume curato da Anna Maria Panzera, con saggi di Alessandro Carlevaro e Marina Longo, offre una nuova lettura del genio dell’artista a duecento anni dalla morte. Ecco un estratto dall’introduzione
La mostra "Africa. Le collezioni dimenticate" a Torino presenta opere “raccolte” durante esplorazioni, missioni diplomatiche ma anche trafugamenti. Conoscere il patrimonio del continente africano è fondamentale per svelare i guasti del colonialismo italiano e contrastare pregiudizi ancora persistenti
Cantautore eretico, poeta maledetto e mai disperato, il frontman dei Pogues, scomparso oggi, ci lascia uno straordinario patrimonio di ballate e di impegno. Ora risuona per le strade di Dublino e del mondo
Un progetto espositivo a Palazzo Te e Palazzo Ducale e alla Galleria Borghese (dal 14 novembre) presenta il dialogo tra le opere del maestro fiammingo e quelle dell'antichità classica e del Rinascimento
La fontana ideata da Massimo Fagioli "è stata un simbolo sempre presente negli eventi popolari, che si distingueva per la sua particolarità e la sua imponenza. Il rapporto che avevo e ho nei confronti dell’opera è di riconoscenza per quanto ha prodotto nel corso della sua esistenza, specie per aver portato il nome di Avetrana all’estero e in tutta Italia" dice Lorenzo Olivieri, presidente del comitato piazza Vittorio Veneto. Il 18 novembre si terrà un incontro con la cittadinanza
Nel cuore di Kiev la mostra Spazi, limiti, confini invita a guardare al futuro. Agli artisti è stato chiesto di raccogliere la sfida, innovando il loro linguaggio, allo scopo di rappresentare una realtà radicalmente nuova. Poco oltre un gruppo di artisti ha trasformato un istituto tecnico militare in fucina creativa, facendone un laboratorio- rifugio
Nel capoluogo toscano crescono come funghi studentati di lusso e dilagano le privatizzazioni di spazi pubblici. E proprio sulla necessità di cambiare il regolamento urbanistico del Comune è in corso una battaglia culturale dei cittadini nel segno della tutela del patrimonio come bene collettivo
Il maestro inglese scriveva che la grandezza di un artista consiste non solo nell’abilità di disegnare o scolpire, ma nella sua umanità. È questo aspetto che ha attratto la storica dell’arte Francesca Borruso. Il suo libro ora esce anche in edizione inglese
"Intermezzo 23" ricostruisce la storia di una delle più importanti e significative opere di grafica applicata e di animazione dell’artista scomparso a soli 33 anni. Il 26 ottobre il libro è stato presentato al MaMbo di Bologna
Al Kunst Historisches Museum di Vienna, fino al 15 ottobre, una mostra esplora l'iconografia della musa di Petrarca. In mostra anche lo straordinario ritratto di Giorgione, che rappresenta una giovane donna di nome Laura, con il seno scoperto