In una lunga intervista pubblicata ieri, giovedì 9 marzo, da Le Monde, Benoit Hamon è tornato a parlare di Europa. Nell’intervista, il candidato per le elezioni presidenziali francesi del Partito socialista (Ps) inizia da un presupposto...
Moscovici attacca Le Pen e Trump. Intanto il Parlamento europeo si consulta con i sindaci d'Europa per trovare risposte al populismo. Ma se il nemico numero uno è definito, manca una visione chiara sul futuro dell'Unione. Tusk contro l'Europa a più velocità ipotizzata a Versailles
I dati sulla violenza di genere e quelli sui salari, le donne al Parlamento europeo e le promesse mancate della Svezia
Mentre i capi di Stato parlano di Europa a due velocità, Pierre Moscovici e Wolfgang Schäuble si scontrano a distanza sul destino dell'Eurozona e il ruolo della Commissione europea
Il partito di estrema destra chiede il blocco degli ingressi in Germania per i musulmani che non provengono da Paesi in zone di conflitto. Peccato che, come gli ricorda il candidato cancelliere della Spd, la Costituzione tedesca preveda il rispetto della dignità umana. Nel frattempo, Merkel è di nuovo in testa nei sondaggi
Intorno a Corbyn, l’aria si è fatta sottile. Non sono più soltanto i moderati infatti a tirare per la giacchetta il leader del Labour, bensì anche chi, finora, ha rappresentato l’appoggio più solido di “Jez”...
il premier ungherese Viktor Orban
Prima di tutto, «ci vuole omogeneità etnica». Sono le parole utilizzate qualche giorno fa dal Primo ministro ungherese, Viktor Orbàn, durante un incontro presso la Camera di commercio ungherese a Budapest. Orbàn, consapevole della "problematicità" dell’espressione...
La Cancelliera sarebbe pronta ad andare oltre l'opposizione di Schäuble per far entrare la Grecia nel programma di quantitative easing della Bce. Ne avrebbe già parlato con Draghi. Ma il primo passo spetta ad Atene
Hamon trova l'intesa con gli ecologisti francesi e si schiera contro la Tav. Ma Mélenchon continua a correre da solo. Intanto Le Pen cerca di "far battere" il cuore di francesi da Mont-Saint-Michel, attaccando l'islamismo e la globalizzazione finanziaria.
Sahra Wagenknecht, vice-presidente del partito tedesco "Die Linke", ha rilasciato un’intervista al settimanale “Der Spiegel” in cui apre a una possibile alleanza con la Spd, dopo le elezioni di settembre. Wagenknecht rappresenta l’ala radicale del partito...