I 350mila euro stanziati dalla Regione sono andati a sanare, momentaneamente e solo in piccola parte, un dissesto economico che riguarda tutta la fondazione. Inoltre la sorte dei lavoratori di Borgo medievale non è ancora stata chiarita
Liberi e uguali, Potere al popolo e M5s d’accordo nell’eliminare la legge 107, la famigerata riforma Renzi-Giannini che ha prodotto effetti devastanti nell’istruzione pubblica. Ma le differenze affiorano. E si affaccia anche un’alternativa: la nuova legge di iniziativa popolare
Chi è Theo Francken? Se lo stanno chiedendo tutti da quando il New York Times l'ha battezzato il il Flemish Trump, il Trump fiammingo. Cioè europeo. Francken è uno xenofobo e le sue dichiarazioni fanno...
La diva difende la "libertà di importunare"? Ma non c'è erotismo giocoso, no: si tratta di un forte che chiede al debole di leccare la sua superiorità. Che il primo sia preferibilmente maschio è la normale conseguenza della storia dei tempi
Il funerale dell'avvocato e attivista è stata l'occasione per manifestare contro la corruzione. In un Paese dove nessuno ha fiducia nelle autorità. In arresto l'uomo che è accusato di averla uccisa. È il padre dell'assassino di sua sorella
Se la sinistra vuole fare la sinistra, sul serio, deve avere il coraggio di rovesciare i rapporti di forza piuttosto che incaponirsi contro questo o quel "forte" che è solo il maggiordomo di turno di un sistema che assiste quasi divertito al susseguirsi dei governi
Eredi di un padre assassino e di una madre assassinata, sono orfani due volte. E sono orfani speciali, rimasti soli con modalità che lasciano il segno. Se ne contano oltre 1.600 in Italia. Spettatori silenti...
L’attacco alle ong che operano nel Mediterraneo, il patto con al-Serraj per la chiusura della frontiera meridionale in Libia, la complicità per le torture nei centri di detenzione nordafricani: il Tribunale permanente dei popoli elenca, punto per punto, tutte le violazioni dei diritti di chi migra compiute dall’asse Minniti-Gentiloni. E accusa anche Bruxelles
Dopo aver fatto parte della giuria della sessione di Palermo, Luciana Castellina definisce l’organismo fondato da Lelio Basso uno strumento importante: «Serve ad aprire gli occhi alla gente». E sulla missione in Africa: «È una cosa vergognosa. Altro che protezione dei migranti, sarà associata alla “guerra” per l’uranio di Macron»
Il perbenismo è quella pratica che annichilisce anche le cose belle e tinge di grigio anche le storie colorate benché tragiche. Così si livella tutto e si livellano tutti e alla fine anche i mediocri si illudono di fare la loro bella figura