La tensione tra Mosca e Ankara, il ruolo del PKK e quello di Assad, i negoziati che si complicano. Le dieci guerre di tutti contro tutti che si combattono sul territorio e nei cieli siriani
Il racconto della notte al Bataclan della band che suonava nella orribile notte del 13 novembre
La polizia della città dell'Illinois diffonde un video in cui un poliziotto uccide un giovane inerme. E' un segnale di cambiamento da parte delle autorità. Nella città del Minnesota spari per due giorni consecutivi su una protesta davanti a un distretto di polizia-
paris-attack-molenbeek-belgistan
Dal comune di Bruxelles, detto anche “Belgistan” l'assessore di origini italiane spiega come battere il terrorismo. «Educare alla democrazia e valorizzare la comunità musulmana con cui lavorare insieme contro il radicalismo»
La verità che emerge dall’attentato di ieri a Tunisi contro un bus che trasportava guardie presidenziali (14 morti, 11 feriti) è che il jihadismo targato Isis o al Qaeda ha anzitutto nel mirino quei Paesi islamici di frontiera
Arresti e perquisizioni incontrollati e numerosi episodi di violazioni dei diritti sono già stati documentati. Nella Francia dove Marine Le Pen è al 30% sono precedenti gravi che alimenteranno la tensione con la comunità musulmana. Il Paese che si distinse per negare il suo appoggio a Bush, oggi ne ripercorre i passi sbagliati
L'Alto commissariato denuncia i ritardi e le violazioni: il diritto di asilo non riguarda le nazionalità ma le vicende individuali. Così si violano i trattati internazionali. Mille le persone bloccate, 200 in sciopero della fame
Quel che tutti temevano è successo ed è destinato ad alzare la tensione tra Ankara e Mosca. Il Governo turco ha abbattuto un Sukhoi-24 russo perché non avrebbe risposto agli avvertimenti degli F-16 di Erdogan. I...
Salah-Abdeslam-identikit
Le operazioni antiterroriste compiute ieri e questa mattina a Bruxelles, con un totale di 21 fermi, non hanno portato all'arresto di Salah Abdeslam, che la stampa belga ha definito «il nemico pubblico numero uno». Negli ultimi giorni se da un lato si è scatenata una vera e propria caccia all’uomo, dall’altro emergono sempre più particolari sulle vite dei terroristi prima e dopo la “riconversione” all’islam più radicale. Dettagli che segnano un’identikit comune fra i foreign fighters arruolati in Europa da Daesh
La guerra e la pace da proteggere, la paura e l'importanza dei piccoli gesti che aiutano a ritrovare la normalità. Una lettera da Parigi di Chiara Mezzalama