Politica

La «profonda preoccupazione» dell’Onu per lo sgombero di 800 rifugiati a Roma

A Roma, la polizia ha sgomberato uno stabile occupato dal 2013 che ospitava oltre 250 famiglie di rifugiati eritrei ed etiopi. E 800 persone sono finite a dormire per strada perché nessuno aveva previsto sistemazioni alternative. Riguardo il deprecabile episodio l'Unhcr ha espresso «profonda preoccupazione» perché questi migranti sono ora costretti a vivere in «situazione di grave disagio e marginalità»