Sono circa centomila i preadolescenti che sono separati dai genitori e che si trovano a percorrere, gli spazi non accoglienti degli istituti di pena. L'associazione Bambinisenzasbarre lancia una campagna perché possano trovare una loro normalità
L'ultima tragedia, la morte di una bambina che con la sua famiglia era stata rispedita indietro, è la rappresentazione di un'odissea infinita. «Trattano i rifugiati come non umani», ha detto la sorellina di Madina
Il 9 dicembre a Predappio viene presentato il progetto del museo nella ex casa del fascio. Una iniziativa che non vede coinvolta l'Anpi. Un appello alle istituzioni da parte della presidente Anpi Carla Nespolo
Secondo l'ultimo report della Fondazione Rowntree la popolazione britannica in povertà è il 22 per cento. Problemi per i minori e gli anziani. Il paradosso è che anche chi lavora non ce la fa
Sara Forcella, arabista e mediatrice culturale, racconta chi sono i giovanissimi migranti che ogni mattina nelle strade di Roma raccolgono le foglie. «Chiedere l'elemosina non piace a nessuno, così invece mantengono il diritto-speranza per una vita onesta»
Di fronte alla pesante situazione socio-economica e all’ambiguità di re Mohammed VI che con una mano promette investimenti e con l’altra punisce chi manifesta, di fronte a un governo incapace di soddisfare le richieste della popolazione, i cittadini si organizzano dal basso. Con le donne in prima linea
I “deportati” messicani dagli Stati Uniti nell’ultimo anno sono oltre 60mila. Molti di loro erano arrivati con l’ondata migratoria degli anni 90. Ora sono costretti a vedere i propri familiari attraverso le fessure di un muro
In Patagonia, a Bariloche, la Gendarmeria argentina spara su un gruppo di manifestanti. Muore un ragazzo e molti i feriti lassù nelle montagne vicino al parco sottratto agli indigeni
Al Quadraro alla scoperta di una biblioteca nata dal lavoro di una associazione culturale che si occupa dei migranti, dei rifugiati e dei richiedenti asilo
Negli ultimi tempi aumentano coloro che scappano dalla Nord Corea. Peccato che si ritrovano in Cina da dove li rispediscono indietro. L'allarme di Human right watch