«Una donna va in Argentina dopo la morte del suo uomo, viaggia in luoghi-pantani dell’animo e cambia». La metafora “autobiografica” di Baires, il romanzo di Chiara Rapaccini, "Rap", compagna di vita di Mario Monicelli e autrice della fortunata rubrica Amori Sfigati
«La nostra Costituzione deve essere applicata piuttosto che modificata». Il magistrato più scortato d’Italia, ci spiega i suoi dubbi sul referendum. Tra senatori nominati e un governo che, reso innocuo il Parlamento, rischia ora di influenzare i giudici
Hillary Clinton non era quella giusta. Ed è stata travolta dal populismo brutale di Trump. La sinistra farà bene a ripensarsi o continuerà a raccontare la storia sbagliata. Quella del giullare Donald
«Come sarà il mondo quando vi sveglierete e - se rimane lo stesso mondo delle 5.19 - scoprirete che ha vinto Trump?». Ci ha svegliato così Misha Iaccarino, nostra inviata nel mondo. E noi ci...
Non ci stiamo al gioco del “se fosse stato candidato Sanders”. Non è la realtà. Resta però il fatto che Hillary Clinton rappresentava la continuità di un sistema che ha avuto la sua faccia “buona”...
Piergiorgio Odifreddi sfida Flaubert compilando un dizionario della stupidità. E si interroga su come in Italia in tanti si siano fatti «accalappiare» da papa Bergoglio. Compresi molti laici
Terremoti e nuovi arresti dovrebbero far crollare la retorica delle grandi opere. Non è così. E per «sgombrare il campo da narrazioni tossiche», Wu Ming 1 racconta i venticinque anni di lotta NoTav
Fiorella Mannoia cita il Che, «chi non lotta ha già perso», e Sankara, «perché le idee non si uccidono», per raccontarci del suo nuovo album Combattente: «Rispecchia quello che sono io oggi, è un momento di grande libertà»
«Vivere in un terremoto costante». «Non vogliamo che ci porti via i ricordi e il lavoro di una vita». Tra notti in macchina e assemblee, le voci degli abitanti del paese umbro colpito dal sisma del 30 ottobre
Fassina e Fratoianni alla Camera
Lo scioglimento di Sel che non è indolore. Il congresso fondativo di Si, che è appeso all’esito del referendum di dicembre. L’incognita degli addii di Zedda e Pisapia e l’eterna attesa della minoranza dem. Ma comunque, piano piano, si procede