Dopo anni di disimpegnato postmoderno, attraverso i linguaggi dell'arte, la mostra All the world’s future del curatore nigeriano Okwui Enwezor torna ad interrogare la politica e, accende i riflettori sull'ingiustizia e sulle disuguaglianze e i conflitti fra sud e nord del mondo.
Nonostante il re e la Chiesa, il pittore spagnolo mise a nudo il potere. Rappresentando la condizione umana e il teatro della vita. Una grande mostra al Gran Palais ne ripercorre l'opera Ci voleva la garanzia...
Giotto, Piero, Caravaggio. Il "museo ideale" del grande critico Roberto Longhi raccontato dalla mostra De Giotto à Caravage aperta fino al 20 luglio nel Musée Jacquemart-André di Parigi.
Il labirintico percorso espositivo nelle sale di Palazzo Magnani a Reggio Emilia con i suoi molti saliscendi, ci permette di entrare in un affascinante mondo di botteghe di pittori e di matematici rinascimentali che condividevano gli stessi strumenti.
Negli spazi di Montrasio Arte a Milano celebri opere di Beuys dialogano con altrettante opere di Salvatore Scarpitta. La mostra è curata da Luigi Sansone ed è aperta fino al 3 aprile.
La mostra Giorgio Morandi, 1890-1964, le sue composizioni di oggetti verniciati ci vengono incontro come luminosi orizzonti urbani fatti di segni geometrici.
Il dialogo tra i due artisti nella bella mostra milanese "Klein Fontana Milano Parigi 1957- 1962" nel Museo del Novecento a Milano.
In fuga dall'Europa. Ma anche da se stesso. I mille volti dell'artista francese.
Dal 4 marzo l'attesa mostra Henri Matisse-Arabesque curata da Ester Coen, alle Scuderie del Quirinale, a Roma.
Tra cinque giorni questo gioiello dell'orientalismo finirà all'asta. La società che lo aveva rilevato è fallita. Interrogazioni a Franceschini perché se ne interessi il ministero