Jan Assmann al Festivalfilosofia. L'egittologo tedesco spiega perché, dalla ferocia delle crociate cristiane, ai roghi delle streghe, fino al fondamentalismo dell'Isis oggi, la violenza è intrinseca al monoteismo.
Sono già passati 30 anni da quel 19 Settembre 1985 in cui Italo Calvino moriva improvvisamente all'età di 62 anni. Per celebrarlo, il polo espositivo di Santa Maria della Pietà a Siena, dal 18 Settembre ospiterà uno degli omaggi più creativi allo scrittore ligure, con un trittico di mostre, di artisti, illustratori e videoartisti arricchite da disegni di studenti delle scuole ispirati al romanzo Il sentiero dei nidi di ragno con cui Calvino debuttò nel 1947.
Le serie tv come Sex and The City e Girls hanno formato le ultime generazioni di ragazze. Ma Carrie è ormai un ricordo.
La gallery della tre giorni di workshop di Cortona on the move dal 16 al 19 luglio
Il trailer e le foto di scena di Wonder.land un musical scritto da Damon Albarn e Moira Buffini in scena da oggi al Manchester International Festival
A Venezia il sindaco di centrodestra ha deciso di bandire dalle scuole per l'infanzia alcuni libri che giudica non congrui. Tra questi anche alcuni dei classici dell'illustratore Leo Lionni

Libro

Oggi, la scarsa diffusione della lettura nel nostro Paese non è soltanto simbolo di impoverimento culturale ma anche seria questione sociale poiché la lettura costituisce una delle prime condizioni di una collettività in cui esista una mobilità sociale adeguata. Libro, parola giusta della settimana, in grado di provocare allo stesso tempo, dipendenza e indipendenza.

Territorio

È necessario accendere i riflettori sui territori, su ciò che accade. Perché quel buio è la migliore garanzia per chi in questo Paese vuole che nulla cambi. O che cambi solo all’apparenza.
Nel 1990 a Ponticelli, periferia est di Napoli, un gruppo di appassionati di cinema lancia una campagna di mobilitazione: “Salviamo il Pierrot”. Da qui prende il via l’esperienza del circolo Arci Movie, il cineforum che oggi conta più di mille soci, un catalogo con più di 7.500 titoli e ogni anno organizza oltre 120 proiezioni nelle scuole.
Un grande mago del palcoscenico, con la sua scomparsa si chiude uno dei più importanti capitoli del teatro di parola in Italia: un tipo di prosa che sapeva farsi anche visione da vivere collettivamente, almeno per il tempo della messinscena.